1976 L'idrogetto

La passione per la nautica di Angelo Vassena va ben oltre i confini dei circuiti sportivi. L’esperienza a fianco del padre in qualità di collaudatore e le esperienze professionali hanno sviluppato in lui un arguto spirito analitico, rendendolo un uomo sempre pronto a mettersi in gioco e capace di cogliere le sfide.

Nel 1976 realizza un brevetto per l’applicazione del famoso idrogetto Piaggio ai battelli pneumatici. Si tratta di un cassonetto in vetroresina che alloggia il propulsore che viene fissato sui tubolari nella parte di poppa del battello. È cosi che nasce il battello a chiglia rigida in vetroresina idrogetto. Il prototipo viene collaudato in occasione del Raid Pavia-Venezia e presentato al Salone di Parigi con notevole successo.

Il brevetto verrà poi ceduto alla Piaggio.